DD ALDO MORO

PNFD

PIANO SCOLASTICO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE

 

A.S. 2021/2022

 

La legge 107/2015 pone notevole attenzione alla formazione degli insegnanti, che il comma 124, art.1, definisce come “obbligatoria, permanente e strutturale”, pertanto nel PTOF si prevede anche il Piano di Istituto riguardante la formazione dei docenti.

Le priorità di formazione che la scuola intende adottare riflettono le Priorità, i Traguardi individuati nel RAV, i relativi Obiettivi di processo e il Piano di Miglioramento oltre alle Direttive ministeriali (legge 107/2015, PNSD, 170/2016, Piano della formazione emanato dal MIUR).


I nuovi bisogni formativi emersi dal RAV evidenziano la necessità di una formazione centrata sulle competenze, sul potenziamento, sulla certificazione, sulla valutazione autentica e suoi strumenti, e sulla conoscenza di processi e metodologie necessarie a raggiungere i risultati di potenziamento, quali: didattica laboratoriale e uso sistematico di pratiche innovative e cooperative, anche basate sulle nuove tecnologie, idonee a promuovere apprendimenti significativi.

 

Le attività formative dovranno pertanto migliorare la professionalità docente attraverso:

 

  • approfondimento degli aspetti metodologici didattici e cognitivi comuni alle diverse discipline, tenendo presente la stretta interconnessione tra gli aspetti relazionali e quelli relativi all’apprendimento;

 

  • potenziamento dell’inclusione scolastica attraverso l’aggiornamento/miglioramento delle pratiche relative alla relazione con l’alunno, la classe, la famiglia e i referenti istituzionali, in presenza di specifiche criticità e/o di diversa-abilità;

 

  • promozione della qualità della scuola in termini anche di innovazione e cooperazione;

 

  • potenziamento delle competenze metodologiche e didattiche inerenti alcune discipline; 

 

  • potenziamento delle competenze metodologiche didattiche inerenti la valutazione autentica;

 

  • miglioramento delle abilità e delle conoscenze relative alle nuove tecnologie;

 

  • promozione dello scambio di competenze professionali.

 

Il programma di formazione per l’anno scolastico 2021/2022 si propone di fornire ai docenti della nostra scuola strumenti e stimoli utili per la pratica quotidiana puntando su: interazione e trasversalità tra le discipline, centralità della sperimentazione in classe (ricerca/azione),  promozione delle nuove tecnologie per la didattica, maggior competenza nella redazione di documenti quali PEI e Valutazione, maggior consapevolezza nella gestione dei documenti legati alla privacy, maggior abilità nell’assistenza agli alunni con certificazione L.104/92.

 

I corsi/laboratori si svolgeranno secondo la modalità del “BLEC Model” (Blended Learning, E-tivities, Coaching), prevedendo percorsi di formazione erogato in presenza e/o online, con E-tivities (produzione di compiti circostanziati da parte del singolo corsista) e Coaching durante tutto il percorso da parte dell’esperto/tutor.

 

A.S. 2021/2022 – I NOSTRI FOCUS

 

La particolare situazione dettata dall’era Covid-19 che stiamo vivendo ci impone, in caso di lockdown/quarantena, di porre in essere una formazione a distanza con modalità online.

 

I focus della nostra scuola sono:

  • DAD e DDI: l’emergenza Coronavirus ha posto al centro del mondo scolastico l’esigenza di adottare forme di Didattica a Distanza (DAD) e di Didattica Digitale Integrata (DDI), con l’obiettivo di conciliare l’emergenza sanitaria e il proseguimento delle attività formative. Necessario quindi rendere i docenti autonomi nella gestione delle TIC e della piattaforma Google Workspace for Education in uso presso questa istituzione.

 

  • Educazione Civica:  implementazione del curricolo di educazione civica e della relativa valutazione è una delle priorità del nostro piano di Miglioramento. 

 

  • Valutazione alla primaria: abolizione di voti in decimi con la sostituzione di un giudizio descrittivo. Azioni formative di sistema – coordinamento del Ministero dell’Istruzione. (Art. 1, comma 2/bis della legge 6 giugno 2020, n. 41, modificato dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, art. 32, comma 6 sexies).

 

  • Inclusione e nuovo modello PEI: un’occasione per qualificare ulteriormente l’impianto inclusivo della nostra scuola. Azioni formative coordinate dalla scuola polo per l’inclusione. 

 

 

     A BREVE: L’OFFERTA FORMATIVA

Pagine: 1 2 3